Organizzatore: RICCA ORGANIZATION Carmelo 333.9695637 – Gianfranco 331.9584281

Costo iscrizione team: 800€

Pagamento: b/b intestato a Ricca Karting S.S.D. A R.L. IT36Q0200884470000105196764 almeno il giorno prima della gara

Kart: SR4 390 cc 15 CV

Tipologia di gara: gara a squadre, la squadra sarà formata da minimo 2 ad un massimo di 5 piloti, l’ organizzatore metterà a disposizione, per chi ne sarà sprovvisto, la tuta e il casco. La prova darà diritto al punteggio SWS.

Piloti: devono avere almeno 15 anni compiuti, potrà essere fatta qualche eccezione a discrezione dell’organizzatore

Utilizzo Radio e Cartelli: consentiti

Meteo: in caso di pioggia prima o durante la gara non verrà interrotta ma portata a termine normalmente con le coperture d’asciutto.

Equipaggiamento: casco e tuta obbligatori.

Format gara:  prove libere 15 minuti, qualifiche 15 minuti, non ci sarà interruzione tra le prove libere e le prove di qualifica. Durante le prove di qualifica potrà essere effettuato un solo cambio pilota. Il cambio avverrà in pit (40 sec.), il pilota che scende dal kart dovrà effettuare la pesa. Gara 13 ore senso orario, 3 categorie Pro, SemiPro e Gentlman, 16 cambi kart e pilota cat. Pro, 17 cambi kart e pilota cat. Semi-Pro e 19 cambi e pilota cat. Gentlman. Ad ogni cambio kart dovrà cambiare il pilota, tempo minimo tenuta kart 10 minuti tempo massimo 70 minuti compreso l’ ultimo stint di gara. Il pilota che scende dal kart dovrà recarsi alla pesa senza avere nessun contatto con il pilota che sale sul kart. Il pilota prima di salire sul kart dovrà passare il proprio braccialetto dallo scanner. Sarà cura e soprattutto responsabilità del pilota quello di ricordarsi di scannerizzare il proprio braccialetto. La pit sarà aperta 5 minuti dopo la partenza , chiusa al 12,40 minuto di gara. In pit ci saranno n. 4 kart (con serbatoio pieno) identificati da 4 colori diversi, all’ ingresso della pit ci sarà un addetto che, tramite delle palline colorate, provvederà al sorteggio del kart da prendere. Il pilota che scende va alla pesa, mentre un commissario sposterà la tavoletta porta numero e transponder. Dopo aver preso il kart il pilota attenderà il proprio turno di uscita nell’ apposita area dove, tramite un monitor, sarà segnalato il tempo di permanenza. La durata minima della singola sosta deve essere di 140 sec (2,20). Tutte le regolazioni (sedile, pedaliera) vanno fatte sotto il monitor in uscita.  Raccomandiamo vivamente di segnalare la vostra intenzione di entrare in pit con il braccio alzato, raccomandiamo altresì di entrare in pit a velocità moderata.

Partenza: stile Le Mans con bandiera Italiana
Il tempo minimo di guida per ogni pilota è stabilito come segue:
– Team con 2 piloti 5,30 minuti
– Team con 3 piloti 3,30 minuti
– Team con 4/5 piloti 2,30 minuti

Timing:
09:00 ritrovo in pista
09:15 briefing
09:45 sorteggio kart uno per la qualifica/libere, uno per la gara (il sorteggio avverrà con sistema manuale) e consegna braccialetti.
10:15 prove libere 15 minuti
10:30 prove di qualificazione 15 minuti
10:45 foto team sulla linea di partenza
11:30 partenza 13 ore del Mediterraneo

Peso minimo: 84 Kg vestiti compreso l’equipaggiamento, (per chi fosse sotto il peso previsto, avrà a disposizione le zavorre fino ad un massimo di 30 kg. Le zavorre sono messe a disposizione dall’organizzatore, non potranno essere utilizzate altri tipi di zavorre al di fuori di quelle fornite.

Pesa: ad ogni cambio pilota nell’ apposita area (pit). Alla fine delle prove di qualifica e alla fine della gara lato officina, i piloti potranno scendere dal proprio kart solo quando saranno chiamati da un addetto.

Tolleranza peso: 0, se il conduttore risultasse sotto peso, sarà retrocesso in ultima posizione. Questo vale sia per la qualifica che per l’ ultimo stint di gara. Durante la gara le penalità verranno assegnante come segue:

– da 0 a 1 kg 15 sec.

– da 1,1 a 2 kg 20 sec.

– da 2,1 a 5 kg 1 giro

– da 5,1 a 10 kg 2 giri

– da 10,1kg  in su 4 giri

Fermata in Pista: In caso di fermata in pista, sia nel corso della gara che delle prove, per qualsiasi causa, il conduttore dovrà portare il mezzo ai margini della pista fuori dalla traiettoria e riprendere la corsa, seguendo le eventuali disposizioni dei commissari di pista, solo dopo essersi sincerato che non sopravvengano altri conduttori. È comunque assolutamente vietato abbandonare il kart senza autorizzazione dalla direzione gara.

Sostituzione del mezzo: per nessun motivo si può chiedere la sostituzione del mezzo. Solo nel caso in cui detto mezzo ha carenze strutturali tali da mettere a rischio l’ incolumità dei piloti.

Comportamento durante l’evento:  tutti i partecipanti sono obbligati a tenere per tutta la durata della manifestazione, dentro e fuori dalla pista un comportamento idoneo al contesto sportivo finalizzato a ridurre situazioni di pericolo per se e per gli altri.

Comportamento in Pista: Il pilota che sta davanti è libero di scegliere le traiettorie che preferisce, in quanto non può vedere dove si trovano i piloti dietro di lui. Nel rettilineo il pilota davanti non può effettuare più di un cambio di direzione. Un andamento a “zig-zag” da parte del pilota davanti verrà punito per condotta non sportiva. Il pilota che sta dietro, avendo piena visione dell’operato del pilota che lo precede, deve adattare la propria guida per evitare il più possibile il contatto. I contatti giudicati di lieve entità non verranno sanzionati in quanto “contatti di gara”, saranno invece penalizzati dall’organizzatore o dal suo Staff i contatti che verranno ritenuti lesivi nei confronti dell’avversario.

Sorpassi: il kart che supera all’ interno (prima dell’ingresso in curva) ha le ruote anteriori all’altezza delle ruote posteriori del mezzo che si trova all’ esterno, il pilota all’esterno non deve chiudere la traiettoria e deve lasciare lo spazio al fine di evitare possibili incidenti. Il pilota all’interno deve comunque evitare incidenti in uscita di curva lasciando ugualmente lo spazio all’avversario per l’uscita dalla curva in piena sicurezza.

Penalità: da 5 sec. fino alla esclusione della classifica a discrezione del DG, in base alla gravità e al danno procurato ad altri conduttori,

1) Sorpasso con spinta in prossimità di curva,

2) Sorpasso con appoggio eccessivo sul fianco del Kart,

3) Sorpasso con la diretta conseguenza di un testacoda del pilota davanti,

4) Sorpasso con l’uscita fuori pista da parte del pilota davanti,

5) Sorpasso scorretto senza restituzione della posizione,

6) Al conduttore che avrà effettuato più cambi di direzione davanti al suo diretto avversario, il cambio di traiettoria può essere effettuato una volta sola,

7) Al conduttore che avrà chiuso la traiettoria sul muso del kart del suo diretto avversario che già era entrato con diritto di traiettoria,

8) Il pilota che dopo aver effettuato un testa coda nel sopraggiungere di altri partecipanti abbia creato situazioni di pericolo, nella ripartenza bisogna sempre lasciare strada a chi sta sopraggiungendo in velocità,

09) Partenza anticipata,

10) Chi avrà effettuato gesti di stizza o di reclamo nei confronti di un diretto concorrente o di un commissario,

11) Entrata in pit in maniera pericolosa,

12) Tenuta kart oltre il tempo stabilito:

– 10 sec. da 0,1 sec. a un giro in più,

– 20 sec. per ogni giro in più dal secondo in poi,

13) Uscita anticipata dalla pit (10 sec. più il tempo risparmiato)

Come scontare le penalità in pista: Saranno esposte con bandiera bianca e nera affiancata dal numero sul rettilineo, si avranno 3 giri di tempo per scontarla sul rettilineo lato sx in antiorario lato dx in orario, ci si fermerà ai piedi del commissario per stop and go e poi si potrà ripartire. Se dovesse essere data negli ultimi giri di gara e quindi impossibilitato a scontarla in pista, il tempo della penalità, più 10 sec., verrà sommato al suo tempo totale di gara una con l’eventuale slittamento in classifica.

Bandiere: Le segnalazioni che vengono utilizzate dagli Ufficiali di gara durante le manifestazioni sono quelle previste dal Codice Internazionale.

Bandiere che devono essere usate solo dal Direttore di Gara o dal suo assistente sulla linea di partenza:

  1. a) Bandiera tricolore nazionale: viene normalmente utilizzata per dare la partenza della gara
  2. b) Bandiera rossa: dovrà essere agitata sulla linea di partenza quando è stata presa la decisione di arrestare una sessione di prove o la corsa. Simultaneamente anche in tutte le postazioni di controllo che si trovano sul tracciato dovrà essere esposta una bandiera rossa.
  3. c) Bandiera a scacchi neri e bianchi: dovrà essere agitata e significa la fine d’una sessione di prove o della gara.
  4. d) Bandiera nera: viene utilizzata per informare il pilota interessato che la prossima volta che si avvicinerà all’ingresso della corsia dei box, dovrà fermarsi al proprio box.
  5. f) Bandiera nera e bianca divisa in diagonali con affiancato il numero kart: questa bandiera potrà essere mostrata per tre giri e costituisce una penalità: indica al pilota interessato che è stato segnalato per un comportamento scorretto che unita al numero del kart provoca penalità da scontare

Bandiere che vengono usate nelle postazioni di controllo lungo il percorso:

  1. a) Bandiera rossa: questa bandiera, come già detto, interrompe la gara. Tutti i piloti debbono rallentare immediatamente e ritornare alla corsia dei box. In questo caso i sorpassi sono vietati.
  2. b) Bandiera gialla: è un segnale di pericolo e dovrà essere mostrata ai piloti in due modi con i seguenti significati:

– una sola bandiera agitata significa che c’è un pericolo sul bordo o su una parte della pista, bisogna ridurre la velocità, mantenere la posizione ed essere pronti a cambiare direzione;

– due bandiere agitate significa che un pericolo ostruisce totalmente o parzialmente la pista. Bisogna ridurre la velocità, mantenere la posizione ed essere pronti a cambiare direzione o fermarsi.

Ricordiamo che in regime di bandiera gialla sono vietati i sorpassi

N.B.

Se dovesse esserci un guasto o malfunzionamento improvviso al sistema di cronometraggio, verrà esposta bandiera rossa, tutti i piloti dovranno rientrare in pit, in questo caso si perderà il distacco sul giro. Se dovesse nascere l’ esigenza, per qualsiasi motivo, di interrompere la gara, con il sistema di crono funzionante, verrà esposta bandiera rossa, tutti dovranno rientrare in pit ma in questo caso verrebbero mantenuti i distacchi sul giro.

 Il presente regolamento può essere sottoposto a modifica solo per esigenze organizzative, dandone opportuno preavviso.

RICCA ORGANIZATION

 

ENDURANCE SERIES RULES 01 OCTOBER 2022

 

EVENT ORGANIZER: RICCA ORGANIZATION Carmelo 333.9695637 – Gianfranco 331.9584281

REGISTRATION TEAM COST: 800€

PAYMENT: b/b headed to Ricca Karting S.S.D. A R.L. IT36Q0200884470000105196764 at least the date before the race.

Kart: SR4 390 cc 15 CV

TYPE OF RACE: team competition, the team will consist of a minimum of a 2 to a maximum of 5

drivers. The organizer will make the overalls and helmets availible for those without them. the test will guarantee the SWS score.

RACE DRIVERS: they must be at least 15 yo, some excetions may be made at the discretion of the organizer.

USE OF RADIO AND SIGNS: allowed.

METEO: in case of rain before or during the race i twill not be interrupted but normally completed with dry covers.

EQUIPMENT: helmet and suit obligatory.

RACE FORMAT: free practise 15 minutes, qualification 15 minutes, there will be not interruption between free practise and qualifying test.  Only one driver change can be made during the qualifying tests. The change will take place in the pit (60 sec.), The driver who gets off the kart will have to weigh. 13h clockwise race, 3 categories Pro, SemiPro and Gentlman, 16 kart changes and driver cat. Pro, 17 kart changes and driver cat. Semi-Pro and 19 changes and driver cat. Gentlman. At each kart change the driver will have to change, minimum kart holding time: 10 minutes; maximum time 70 minutes, including the last race stint. The driver who gets off the kart will have to go to the weighbridge without having any contact with the driver who gets on the kart. Before getting on the kart, the driver will have to pass his bracelet through the scanner. It will be the responsibility of the pilot to remember to scan his own bracelet. The pit will be open 5 minutes after the start, closed at 12.40 minutes of the race. In the pit there will be 4 karts identified by 4 different colors, at the entrance to the pit there will be an employee who, through colored balls, will draw the kart to be taken. The pilot who gets off goes to the weighbridge, while a steward will move the number board and transponder. After taking the kart, the driver will wait for his turn to exit in the appropriate area where, via a monitor, the time spent will be indicated. The minimum duration of a single stop must be 140 sec (2.20). All controls (seat, pedal) must be made under the monitor at the output. We strongly recommend you to signal your intention to enter the pit with your arm raised, we also recommend you to  enter the pit at a moderate speed.

START: Le Mans style with italian flag.

The maximum driving time for each driver is established as follows:

Team with 2 drivers 5.30 min

Team with 3 drivers 3.30 min

Team with 4/5 drivers 2.30 min

TIMING:

9.00 meeting on the track

09:15 briefing

09:45 kart draw one for qualification / free practice, one for the race (the draw will take place with the manual system) and bracelets delivery.

10.15 free practise 15 minutes

10.30 qualifying practise 15 minutes

10.45 team photo on the starting line

11.30 departure 13 h of the Mediterranean

MINIMUM WEIGHT: 84 kg dressed including equipment, (for those under the expected weight, will have ballast available up to a maximum of 30 kg. outside those provided. Ballasts are made available by the organizer, other ballasts type than those provided cannot be used.

PESA: at each driver change in the appropriate area (pit). At the end of the qualifying practice and at the end of the race on the workshop side, the drivers will be able to get off their kart only when called by an employee.

WEIGHT TOLERANCE:  0, if the driver is under weight, he will be relegated to last position. This applies to both qualifying and the last race stint. During the race the penalties will be assigned as follows:

– da 0 a 1 kg 15 sec.

– da 1,1 a 2 kg 20 sec.

– da 2,1 a 5 kg 1 race

– da 5,1 a 10 kg 2 races

– da 10,1kg in su 4 races

STOP ON THE TRACK: In the event of a stop on the track, both during the race and during practice, for any reason, the driver must take the vehicle to the edge of the track out of the trajectory and resume the race, following any provisions of the steward, only after having assured that no other conductors will come. It is however absolutely forbidden to abandon the kart without authorization from the race management.

VEHICLE REPLACEMENT: for no reason can the replacement of the vehicle be requested. Only in the event that this vehicle has structural deficiencies such as to put the safety of the pilots at risk.

BEHAVIOR DURING THE EVENT: all participants are obliged to behave suitable for the sporting context for the entire duration of the event, both on and off the track, in order to reduce dangerous situations for themselves and for others.

BEHAVIOR ON THE TRACK:  The driver in front is free to choose the trajectories he prefers, as he cannot see where the drivers behind him are. On the straight, the driver in front cannot make more than one change of direction. A “zig-zag” behavior by the driver in front will be punished for unsportsmanlike conduct. The driver behind, having full vision of the work of the driver in front of him, must adapt his driving to avoid contact as much as possible. Contacts judged to be minor will not be sanctioned as “competition contacts”, contacts that are deemed harmful to the opponent will instead be penalized by the organizer or his staff.

OVERTAKING: the kart that overtakes inside (before entering the curve) has the front wheels at the height of the rear wheels of the vehicle that is outside, the driver on the outside must not close the trajectory and must leave space for in order to avoid possible accidents. Inside, the driver must in any case avoid accidents when exiting the corners, still leaving space for the opponent to exit the curve in c complete safety.

PENALTY: from 5 sec. up to the exclusion of the classification at the discretion of the GM, based on the severity and damage caused to other drivers:

Overtaking with a push near a bend.

Overtaking with excessive support on the side of the Kart.

Overtaking with the direct consequence of a spin of the driver in front.

Overtaking with the driver going off the track in front.

Incorrect overtaking without restitution of the position.

To the driver who has made several changes of direction in front of his direct opponent, the change of trajectory can be made only once.

To the driver who has closed the trajectory on the nose of the kart of his direct opponent who had already entered with the right of way.

The pilot who after having made a head-tail in the arrival of other participants has created dangerous situations, in the restart it is always necessary to leave the way to those who are approaching at speed.

Early departure.

Anyone who has made angry gestures or complaints against a direct competitor or commissioner.

Entering the pit in a dangerous way,

Kart holding beyond the established time:

-10 sec. from 0.1 sec. to one more turn,

– 20 sec. for each additional turn from the second onwards,

Early exit from the pit (10 sec. Plus the time saved)

HOW TO SERVE THE PENALTIES ON THE TRACK: They will be displayed with a white and black flag flanked by the number on the straight, you will have 3 laps to serve it on the straight left side counterclockwise right side on time, we will stop at the steward’s feet for stop and go and then we can start again. If it should be given in the last laps of the race and therefore unable to serve it on the track, the time of the penalty, plus 10 sec., Will be added to its total race one time with any slippage in the standings.

FLAGS: The signals used by the Race Officials during the events are those provided for by the International Code.

Flags to be used only by the Clerk of the Course or his assistant on the starting line:

  1. a) National tricolor flag: it is normally used to give the start of the race
  2. b) Red flag: must be waved at the starting line when the decision has been made to stop a practice session or the race. At the same time, a red flag must also be displayed in all the control stations on the track.
  3. c) Black and white checkered flag: it must be waved and means the end of a practice session or the race.
  4. d) Black flag: used to inform the concerned driver that the next time he approaches the pit lane entrance, he will have to stop at his own garage.
  5. f) Black and white flag divided diagonally with the kart number next to it: this flag can be shown for three laps and constitutes a penalty: it indicates to the driver concerned that he has been reported for incorrect behavior which, combined with the kart number, causes penalties to be served

Flags that are used at checkpoints along the route:

  1. a) Red flag: this flag, as already mentioned, interrupts the race. All drivers must slow down immediately and return to the pit lane. In this case, overtaking is prohibited.
  2. b) Yellow flag: this is a danger sign and must be shown to the pilots in two ways with the following meanings:

– a single waved flag means that there is a danger on the edge or on a part of the track, you need to reduce your speed, maintain your position and be ready to change direction;

– two waved flags means that a hazard totally or partially obstructs the runway. You have to reduce your speed, hold your position and be ready to change direction or stop.

We remind you that overtaking is prohibited under the yellow flag regime.

N.B

If there should be a damage or sudden malfunction of the timing system, the red flag will be displayed, all the riders will have to return to the pit, in this case the gap on the lap will be lost. If the need arises, for any reason, to interrupt the race, with the time trial system working, the red flag will be displayed, everyone will have to return to the pit but in this case the gaps on the lap would be maintained.

ANY DECISION BY THE ORGANIZER IS INCONTESTABLE.

This regulation may be subject to change only for organizational needs, giving appropriate notice.

RICCA ORGANIZATION