Organizzatore: RICCA ORGANIZATION
Carmelo 333.9695637 – Gianfranco 331.9584281

Costo iscrizione team: €140,00 (2H),  €280 (4H) + €10 iscrizione al campionato

Pagamento: b/b intestato a Ricca Karting S.S.D. A R.L. IT36Q0200884470000105196764 almeno il giorno prima della gara

Kart: SR4 390 cc 15 CV

Tipologia di gara: gara a squadre, la squadra sarà formata da minimo 2 piloti, il campionato prevede 6 prove  4 2h e 2 4h (1 di scarto), tutte svolte nel fantastico tracciato di Ispica. Le gare sono aperte a tutti, l’ organizzatore metterà a disposizione, per chi ne sarà sprovvisto, la tuta e il casco. Ogni prova darà diritto al punteggio SWS.

Punteggio: come da regolamento SWS

Piloti: devono avere almeno 15 anni compiuti, potrà essere fatta qualche eccezione a discrezione dell’organizzatore

Utilizzo Radio e Cartelli: consentiti

Meteo: in caso di pioggia prima o durante la gara non verrà interrotta ma portata a termine normalmente con le coperture d’asciutto.

Equipaggiamento: casco e tuta obbligatori.

Format: qualifiche 7 giri;

Format gara 2 ore: n. 6 cambi kart ad ogni cambio kart deve cambiare il pilota, pit aperta 3 minuti dopo la partenza chiusa 5 minuti prima del fine gara. Tempo massimo tenuta kart 22 minuti, il tempo massimo si riferisce a tutti gli stint di gara compreso l’ultimo. In pit ci saranno n. 4 kart identificati da 4 colori diversi, un commissario vi indicherà in quale colore prendere il vostro kart. Il pilota sposterà i propri pesi mentre un commissario sposterà la tavoletta porta numero e transponder. Dopo aver cambiato il kart il pilota attenderà il proprio turno di uscita nell’ apposita area dove, tramite un monitor, sarà segnalato il tempo di permanenza. La durata minima della singola sosta deve essere di 100 sec.. Raccomandiamo vivamente di segnalare la vostra intenzione di entrare in pit con il braccio alzato, raccomandiamo altresì di entrare in pit a velocità moderata.

Format gara 4 ore: 2 ore orario e 2 ore antiorario, dopo le prime 2 ore  di gara il DG mostrerà la bandiera verde al primo in classifica (in quel momento) e a seguire a tutti quelli che sopraggiungeranno. Con bandiera verde si entra in pit senza cambiare kart, si attende il rifornimento e ci si dirige verso il monitor in uscita. Tutte le regolazioni (sedile, pedaliera) vanno fatte sotto il monitor in uscita. Il tempio in pit per il cambio layout sarà di 5 minuti. Il tempo trascorso in pit non sarà conteggiato nei 22 minuti di tenuta kart. La pit dopo il cambio layout aprirà 5 minuti dopo l’ uscita dell’ ultimo kart. Cambi totali n.12 cambi kart e pilota + 1 cambio layout, pit aperta 3 minuti dopo la partenza chiusa 5 minuti prima del fine gara.  Tempo massimo tenuta kart 22 minuti, il tempo massimo si riferisce a tutti gli stint di gara compreso l’ultimo. In pit ci saranno n.4 kart identificati da 4 colori diversi, il pilota sposterà i propri pesi mentre un commissario sposterà la tavoletta porta numero e transponder. Dopo aver cambiato il kart il pilota attenderà il proprio turno di uscita nell’ apposita area dove, tramite un monitor, sarà segnalato il tempo di permanenza. La durata minima della singola sosta deve essere di 100 sec (1.40).  Raccomandiamo vivamente di segnalare la vostra intenzione di entrare in pit con il braccio alzato, raccomandiamo altresì di entrare in pit a velocità moderata. Se dovesse esserci un guasto o malfunzionamento improvviso al sistema di cronometraggio, verrà esposta bandiera rossa, tutti i piloti dovranno rientrare in pit, in questo caso si perderà il distacco sul giro. Se dovesse nascere l’ esigenza, per qualsiasi motivo, di interrompere la gara, con il sistema di crono funzionante, verrà esposta bandiera rossa, tutti dovranno rientrare in pit ma in questo caso verrebbero mantenuti i distacchi sul giro.

Briefing: Via Chat

Partenza: stile Le Mans con bandiera Italiana

Svolgimento:

17:00 – 17:30 2 sessioni pre gara possono essere di più in base al numero degli iscritti

17:30 sorteggio

17:45 qualificazioni

18:00 partenza gara

Categorie:

Amatori (Piloti alle prime esperienze di competizioni Kart)

Gentleman (Piloti già con prime esperienze di competizioni Kart)

SemiPro (Pilota con buona esperienza di competizione Kart)

Pro (Pilota Esperto /con buoni piazzamenti assoluti)

Peso minimo: 84 Kg vestiti compreso l’equipaggiamento, (per chi fosse sotto il peso previsto, avrà a disposizione le zavorre fino ad un massimo di 30 kg. Le zavorre sono messe a disposizione dall’organizzatore, non potranno essere utilizzate altri tipi di zavorre al di fuori di quelle fornite.

Pesa: alla fine delle prove di qualifica e alla fine della gara lato officina, i piloti potranno scendere dal proprio kart solo quando saranno chiamati da un addetto.

Tolleranza peso: 0, se il conduttore risultasse sotto peso, sarà retrocesso in ultima posizione. Questo vale sia per la qualifica che per la gara.

Fermata in Pista: In caso di fermata in pista, sia nel corso della gara che delle prove, per qualsiasi causa, il conduttore dovrà portare il mezzo ai margini della pista fuori dalla traiettoria e riprendere la corsa, seguendo le eventuali disposizioni dei commissari di pista, solo dopo essersi sincerato che non sopravvengano altri conduttori. È comunque assolutamente vietato abbandonare il kart senza autorizzazione dalla direzione gara.

Sostituzione del mezzo: verrà concessa solo nel caso di evidente anomalia dello stesso, e comunque prima che parta la gara. Il pilota durante il giro di allineamento alzerà la mano e la partenza sarà rimandata per far si che Il mezzo in questione venga testato dal collaudatore della pista, nel caso risultasse non idoneo gli verrà subito sostituito, nel caso risultasse idoneo il pilota che ha chiesto la verifica verrà retrocesso in ultima posizione in griglia.  Se il mezzo risultasse non idoneo in gara l’organizzazione si solleva da qualsiasi responsabilità in quanto lo stesso mezzo può essere stato sottoposto a incidenti durante la stessa e quindi danneggiato di conseguenza.

Comportamento durante l’evento:  tutti i partecipanti sono obbligati a tenere per tutta la durata della manifestazione, dentro e fuori dalla pista un comportamento idoneo al contesto sportivo finalizzato a ridurre situazioni di pericolo per se e per gli altri.

Comportamento in Pista: Il pilota che sta davanti è libero di scegliere le traiettorie che preferisce, in quanto non può vedere dove si trovano i piloti dietro di lui. Nel rettilineo il pilota davanti non può effettuare più di un cambio di direzione. Un andamento a “zig-zag” da parte del pilota davanti verrà punito per condotta non sportiva. Il pilota che sta dietro, avendo piena visione dell’operato del pilota che lo precede, deve adattare la propria guida per evitare il più possibile il contatto. I contatti giudicati di lieve entità non verranno sanzionati in quanto “contatti di gara”, saranno invece penalizzati dall’organizzatore o dal suo Staff i contatti che verranno ritenuti lesivi nei confronti dell’avversario.

Sorpassi: il kart che supera all’ interno (prima dell’ingresso in curva) ha le ruote anteriori all’altezza delle ruote posteriori del mezzo che si trova all’ esterno, il pilota all’esterno non deve chiudere la traiettoria e deve lasciare lo spazio al fine di evitare possibili incidenti. Il pilota all’interno deve comunque evitare incidenti in uscita di curva lasciando ugualmente lo spazio all’avversario per l’uscita dalla curva in piena sicurezza.

 Penalità: da 5 sec. fino alla esclusione della classifica a discrezione del DG, in base alla gravità e al danno procurato ad altri conduttori,

1) Sorpasso con spinta in prossimità di curva,

2) Sorpasso con appoggio eccessivo sul fianco del Kart,

3) Sorpasso con la diretta conseguenza di un testacoda del pilota davanti,

4) Sorpasso con l’uscita fuori pista da parte del pilota davanti,

5) Sorpasso scorretto senza restituzione della posizione,

6) Al conduttore che avrà effettuato più cambi di direzione davanti al suo diretto avversario, il cambio di traiettoria può essere effettuato una volta sola,

7) Al conduttore che avrà chiuso la traiettoria sul muso del kart del suo diretto avversario che già era entrato con diritto di traiettoria,

8) Il pilota che dopo aver effettuato un testa coda nel sopraggiungere di altri partecipanti abbia creato situazioni di pericolo, nella ripartenza bisogna sempre lasciare strada a chi sta sopraggiungendo in velocità,

09) Partenza anticipata,

10) Chi avrà effettuato gesti di stizza o di reclamo nei confronti di un diretto concorrente o di un commissario,

11) Entrata in pit in maniera pericolosa,

12) Tenuta kart oltre il tempo stabilito (10 sec. per ogni giro in più)

13) Uscita anticipata dalla pit (10 sec. più il tempo risparmiato)

Come scontare le penalità in pista: Saranno esposte con bandiera bianca e nera affiancata dal numero sul rettilineo, si avranno 3 giri di tempo per scontarla sul rettilineo lato sx in antiorario lato dx in orario, ci si fermerà ai piedi del commissario per stop and go e poi si potrà ripartire. Se dovesse essere data negli ultimi giri di gara e quindi impossibilitato a scontarla in pista, il tempo della penalità, verrà sommato al suo tempo totale di gara una con l’eventuale slittamento in classifica.

Bandiere: Le segnalazioni che vengono utilizzate dagli Ufficiali di gara durante le manifestazioni sono quelle previste dal Codice Internazionale.

Bandiere che devono essere usate solo dal Direttore di Gara o dal suo assistente sulla linea di partenza:

  1. a) Bandiera tricolore nazionale: viene normalmente utilizzata per dare la partenza della gara
  2. b) Bandiera rossa: dovrà essere agitata sulla linea di partenza quando è stata presa la decisione di arrestare una sessione di prove o la corsa. Simultaneamente anche in tutte le postazioni di controllo che si trovano sul tracciato dovrà essere esposta una bandiera rossa.
  3. c) Bandiera a scacchi neri e bianchi: dovrà essere agitata e significa la fine d’una sessione di prove o della gara.
  4. d) Bandiera nera: viene utilizzata per informare il pilota interessato che la prossima volta che si avvicinerà all’ingresso della corsia dei box, dovrà fermarsi al proprio box.
  5. f) Bandiera nera e bianca divisa in diagonali con affiancato il numero kart: questa bandiera potrà essere mostrata per tre giri e costituisce una penalità: indica al pilota interessato che è stato segnalato per un comportamento scorretto che unita al numero del kart provoca penalità da scontare

Bandiere che vengono usate nelle postazioni di controllo lungo il percorso:

  1. a) Bandiera rossa: questa bandiera, come già detto, interrompe la gara. Tutti i piloti debbono rallentare immediatamente e ritornare alla corsia dei box. In questo caso i sorpassi sono vietati.
  2. b) Bandiera gialla: è un segnale di pericolo e dovrà essere mostrata ai piloti in due modi con i seguenti significati:

– una sola bandiera agitata significa che c’è un pericolo sul bordo o su una parte della pista, bisogna ridurre la velocità, mantenere la posizione ed essere pronti a cambiare direzione;

– due bandiere agitate significa che un pericolo ostruisce totalmente o parzialmente la pista. Bisogna ridurre la velocità, mantenere la posizione ed essere pronti a cambiare direzione o fermarsi.

Ricordiamo che in regime di bandiera gialla sono vietati i sorpassi

N.B.

QUALSIASI DECISIONE DA PARTE DELL’ORGANIZZATORE E’ INSINDACABILE

Il presente regolamento può essere sottoposto a modifica in qualsiasi momento.

RICCA ORGANIZATION